Focaccia morbida alla zucca

(read in English)

Ottima anche se mangiata così com’è, questa focaccia vegana alla zucca è morbidissima e, grazie al suo sapore dolce che ricorda un po’ la frutta secca, potrebbe facilmente diventare una delle tue ricette preferite!

Delicious even when eaten on its own, this soft vegan pumpkin focaccia has a sweet finish and a pillowy texture, that may help this one to easily become one of your favourite recipes!
Delicious even when eaten on its own, this soft vegan pumpkin focaccia has a sweet finish and a pillowy texture, that may help this one to easily become one of your favourite recipes!

Una fetta di questa focaccia alla zucca è l’alternativa perfetta al pane per preparare un panino, ma starebbe benissimo anche in un tagliere per l’aperitivo. Il suo sapore un po’ particolare si sposa molto bene con l’hummus, il formaggio, la rucola e l’insalata in generale, ma ci sono tante altre combinazioni che potrebbero rivelarsi davvero delle ottime scelte.

Quando si decide di aggiungere un ingrediente diverso dal solito nel pane o nella focaccia, alle volte non si ottiene un buon risultato fin da subito; proprio per questo motivo è importante capire come modificare una ricetta sulla base dell’effetto che avrà l’introduzione di una nuova variabile. La zucca, ad esempio, ti consentirà di sfornare una focaccia con un bel colore e dal sapore davvero unico, ma può anche risultare una scelta un po’ difficile da gestire ed è facile finire con un risultato con un’interno denso ed una consistenza troppo molle.

In questo post ti spiego come preparare una focaccia vegana alla zucca usando ingredienti di facile reperibilità ed un po’ di pazienza. Il rapporto tra farina e zucca arrostita, i tempi di lievitazione lunghi e una particolare combinazione di ingredienti sono ciò che ti aiuterà a preparare questa focaccia senza problemi anche se non hai molta esperienza in questo campo. Non c’è assolutamente nulla di complicato in questa ricetta e può essere una buona scusa per provare a cucinare qualcosa di diverso dal classico pane; se vuoi leggere qualcosa di più sulla chimica dietro gli impasti lievitati, puoi dare un’occhiata al mio post sui panini per burger.

Domande frequenti riguardo questa focaccia alla zucca:

  • Perchè usi l’amido di mais? L’utilizzo della zucca rende quest’impasto abbastanza diverso da uno più classico. L’amido di mais consente di bilanciare l’effetto di questa nuova variabile in un modo simile a quello delle uova: infatti, è d’aiuto per la struttura del prodotto finale, che risulta così bene lievitato ed areato. Ho deciso di optare per l’amido di mais per creare una ricetta vegana. Ricorda che l’amido e la farina di mais sono due cose diverse; infatti, potresti sostituire l’amido di mais con quello di patate, ma non con la farina.
  • Non ho un frullatore, posso preparare comunque questa ricetta? Certo! Schiaccia la zucca cotta in una ciotola con una forchetta prima di aggiungerla agli altri ingredienti. Il risultato sarà meno omogeneo, ma comunque ottimo.
  • Che tipo di zucca devo utilizzare? Puoi preparare questa focaccia con una zucca tipo “butternut squash” o qualsiasi altro tipo, esclusa quella chiara dall’interno filamentoso (spesso chiamata “spaghetti squash”).
  • Posso accorciare i tempi della ricetta? La preparazione di per sè non richiede molto tempo, ma l’impasto deve riposare per poter ottenere una focaccia morbida, ben lievitata ed areata. Puoi adattare le tempistiche alle tue necessità come indicato nella ricetta, ma non ti consiglio di cambiarle completamente; non otterresti un risultato soddisfacente facendo tutto nel giro di un paio d’ore.
  • Posso usare un tipo di farina diverso? Sì, puoi scegliere di utilizzare una farina diversa o una combinazione differente di quelle già incluse tra gli ingredienti; ricorda semplicemente che avrai probabilmente bisogno di una quantità di acqua diversa. Non ho ancora ottimizzato una versione senza glutine di questa ricetta, quindi, per essere sicura che la focaccia venga bene, ti consiglio di usare una farina con glutine.
  • Posso usare solo farina integrale? In questa ricetta la farina integrale è utilizzata sia per il suo contenuto di nutrienti, sia per una questione di sapore; puoi decidere di usare solo questo tipo di farina, ma ricorda che dovrai adattare la quantità di acqua di conseguenza e che la struttura della focaccia sarà un po’ diversa (solitamente è un po’ meno areata, ma comunque morbida, a patto che l’impasto sia ben idratato e le tempistiche per la lievitazione siano lunghe).
  • Perchè usi la farina da pane? Quando preparo la focaccia o il pane, se posso, preferisco usare almeno una parte di farina da pane. Questo tipo di farina ha un contenuto leggermente più alto di proteine rispetto a quella classica. In commercio si trova sia la versione bianca che quella integrale: in questa ricetta ho utilizzato una combinazione di entrambe per ottenere un risultato ottimale, ma potresti anche usare una parte di farina di pane ed una di quella normale.
Delicious even when eaten on its own, this soft vegan pumpkin focaccia has a sweet finish and a pillowy texture, that may help this one to easily become one of your favourite recipes!
Delicious even when eaten on its own, this soft vegan pumpkin focaccia has a sweet finish and a pillowy texture, that may help this one to easily become one of your favourite recipes!

Focaccia morbida alla zucca

INGREDIENTI:

  • per il lievitino: 130 g di farina da pane integrale, 150 g di acqua, 3 g di lievito secco istantaneo
  • 200 g di farina bianca da pane*
  • 150 g di zucca cotta al forno
  • 20 g di amido di mais
  • 3 g di lievito secco istantaneo
  • 100 ml di acqua
  • 2-3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 1/3 di cucchiaino di sale
  • Opzionale, da aggiungere sopra: olio extra vergine d’oliva, salvia fresca, un pizzico di sale

*Per darti un’idea, se confronto una farina bianca normale ed una da pane della stessa marca, rispettivamente hanno 10 g e 12.6 g di proteine (anche la quantità di carboidrati è ovviamente diversa, risulta più bassa in quella da pane).

PREPARAZIONE

  1. Per preparare il lievitino: mischia gli ingredienti e lascia riposare il tutto in una ciotola coperta con un canovaccio da cucina pulito o un involucro riutilizzabile (come quelli fatti con cera d’api) per almeno 1 ora (fino a 3).
  2. Frulla la zucca con l’acqua finchè non ottieni un purea omogenea.
  3. Prendi il lievitino (che a questo punto dovrebbe essere ricoperto di bolle in superficie) e mischialo con gli altri ingredienti (olio d’oliva escluso). Potrebbe essere d’aiuto utilizzare un colino per l’amido di mais.
  4. Inizia ad impastare, inizialmente con un cucchiaio, poi con le mani, controllando l’impasto passo dopo passo (potresti dover usare una quantità di acqua o farina diversa, in base agli ingredienti che usi ed alla tua esperienza nell’impastare a mano). Aggiungi l’olio d’oliva in 2-3 volte giusto quando l’impasto sarà quasi pronto.
  5. Lavora l’impasto per circa 5 minuti finchè non sarà morbido e liscio; lascialo lievitare in una ciotola (con un filo d’olio d’oliva) coperta con un canovaccio da cucina pulito o un involucro riutilizzabile (come quelli fatti con cera d’api) per circa 1-1.5 ore.
  6. Quando l’impasto sarà raddoppiato, piegalo su se stesso, poi copri bene la ciotola e riponila in frigorifero per almeno 8 ore (fino a 12).
  7. Rimuovi la ciotola dal frigo, piega l’impasto su se stesso e spostalo su una teglia da forno rivestita con un tappetino in silicone riutilizzabile o con carta forno. Servirá un po’ di tempo all’impasto per ritornare a temperatura ambiente (1 o anche 2 ore, in base alla temperatura della stanza): durante questo tempo, aggiungi un filo d’olio d’oliva sulla focaccia e, in un paio di passaggi, inizia a dare all’impasto la forma desiderata (è importante evitare che si formi una crosticina sulla superficie dell’impasto, quindi copri la teglia con un canovaccio da cucina pulito o, a patto che sia ben chiuso, mettila scoperta all’interno del forno spento). Noterai la formazione di bolle d’aria sulla superficie della focaccia quando la tocchi per stenderla. Questo è anche il momento giusto per aggiungere la salvia fresca ed un pizzico di sale.
  8. Cuoci la focaccia in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti finchè non sará dorata in superficie e ben cotta all’interno (il tempo di cottura vara in base allo spessore della focaccia).

Se questo post ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici usando i link qui sotto. Non dimenticare di taggarmi @amatterofnourishment su Instagram se provi questa ricetta: mi piacerebbe molto vedere le tue creazioni!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.