Zuppa di fagioli rossi e carote

(read in English)

Questa zuppa di fagioli rossi e carote è stata preparata in realtà più per una questione legata alla fotografia, piuttosto che con l’idea di condividere la ricetta, ma ho ricevuto tante domande su questa bontà, che ho deciso di scrivere anche questa preparazione sul blog. Ma parliamo per un minuto del perchè fosse un soggetto interessante in termini fotografici…

Per lavorare sulle tue abilità, per mettere in pratica dei cambiamenti nel tuo stile di vita, per migliorare nel tuo lavoro, per lavorare su di te… punta a fare dei passi avanti, non ad un ideale di perfezione.

Una delle cose che ho deciso di mettere sulla mia lista di cose da fare durante gli ultimi mesi: prendermi più tempo per esplorare la parte di “food photography” del mio lavoro. La maggior parte delle foto che condivido a supporto dei miei posts sui social sono fatte rapidamente a colazione o pranzo e, in tutta onestà, avere la capacità di ottenere ottimi risultati in tempi brevi e senza un set-up ideale, mi è stato molto utile in varie occasioni di lavoro. MA mi piace studiare un’mmagine con il giusto tempo ed essere anche in grado di rallentare un po’ e connettermi al meglio con ciò che sto facendo. Dunque, nella mia lista di cose da fare per il prossimo futuro, vedo sicuramente tanto tempo passato dietro la macchina fotografica, un workshop di fotografia che vorrei organizzare a Dublino, e tanti lavori interessanti legati alla fotografia ed al cibo. E tu? Hai una abilità o un qualche cambiamento su cui vorresti lavorare un po’ di più? 

Zuppa di fagioli rossi e carote

Ingredienti (per 2 persone)

  • circa 200 g di fagioli rossi cotti
  • 3 carote di dimensioni medie
  • 2 scalogni
  • 5-6 pomodori secchi
  • circa 300 ml di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio (spezzettati in un mortaio)
  • 1 cucchiaino di semi di senape nera (spezzettati in un mortaio)
  • 1/3 di cucchiaino di paprika piccante
  • 2 foglie d’alloro
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  • olio d’oliva extra vergine
  • sopra: 4 cucchiai di yogurt di cocco (o qualsiasi altro tipo di yogurt bianco, in base ai tuoi gusti), 4-5 ravanelli, 1 manciata di coriandolo fresco, olio extra vergine d’oliva

Scalda un pochino d’olio d’oliva in una pentola su fuoco medio. Aggiungi lo scalogno tagliato finemente e lascialo rosolare finchè non diventa dorato. Aggiungi le carote tagliate a pezzetti e mischia bene per circa 30 secondi, poi aggiungi lentamente alcuni cucchiai di acqua calda, seguiti dalla passata di pomodoro, i pomodori secchi tagliati a pezzettini (non c’è bisogno di re-idratarli prima di aggiungerli al resto, visto che avranno poi il tempo di ammorbidirsi durante la cottura), le foglie d’alloro, e le spezie. Aggiungi un altro pochino d’acqua se necessaria, in modo da coprire tutti gli ingredienti (aggiungi l’acqua in piccole quantità e passo passo, dato che i tempi di cottura non sono molto lunghi e quello che vorrai alla fine è un risultato piuttosto cremoso). Cuoci a fuoco basso per circa 10 minuti, poi aggiungi i fagioli e continua la cottura per altri 5-10 minuti (varia i tempi i base a quanto vuoi che siano croccanti le carote o a quanto vorresti che fosse cremosa la zuppa). Quando sarà pronta, assaggiala ed aggiungi un pizzico di sale e pepe nero, scarta le foglie d’alloro, ed utilizza i ravanelli tagliati a fettine, il coriandolo, lo yogurt, e l’olio d’oliva per decorare il piatto. Servi così com’è o accompagnata da una fetta di pane tostato.



Vorresti sapere qualcosa di più riguardo il mio lavoro e come potrei esserti d’aiuto? Clicca QUI per tutti i dettagli

Come inziare a prenderti cura del tuo tratto gastrointestinale al meglio

Molti studi sottolineano l’importanza di mantenere un tratto gastrointestinale sano, perchè esso costituisce un vero e proprio supporto per la nostra salute e per il nostro benessere da un punto di vista generale. Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • fai diventare parte della tua quotidianeità uno stile di vita sano ricco di fibre, frutta e verdura, insieme a tutta quella varietà di cibi che ti permette di includere nell’alimentazione i nutrienti di cui hai bisogno
  • includi fonti di probiotici/prebiotici, spezie, ed erbe aromatiche
  • fai attività fisica e trova un modo per gestire lo stress che fa per te

DSC_1064-2

Altre informazioni che ti potrebbero essere utili:

1) PARLIAMO UN PO’ DI FIBRE

Cerca di trovare un equilibrio nella tua alimentazione tra fibre solubili ed insolubili. Questi due tipi di fibre agiscono in modi diversi una volta che entrano nell’organismo, ed abbiamo bisogno di entrambe.

Quando si parla di solubile/insolubile, si intende solubilità in ACQUA.

FIBRE SOLUBILI: necessitano di acqua per formare una specie di gel nel tratto digerente che aiuta a mantenerlo pulito. Le troviamo ad esempio nell’avena, nella frutta secca, nei semi, nei fagioli, nelle lenticchie, nei ceci, nell’orzo, in molti tipi di verdura, ed in alcuni tipi di frutta come le mele, le pere, e le banane. Questo gel aiuta anche a rallentare la digestione => di conseguenza, il senso di sazietà dopo aver consumato questi cibi, sarà maggiore.

FIBRE INSOLUBILI: aiutano a far muovere il tutto attraverso il tratto digerente. Le troviamo ad esempio in molti tipi di frutta e verdura, nei cereali integrali, nei semi, e nella frutta secca.

INZIA ad aumentare il tuo consumo di fibre da oggi per mantere in salute il tuo tratto gastrointestinale… ne vedrai presto gli effetti positivi!

Ricorda che è importante modificare la propria alimentazione PASSO DOPO PASSO – concedi sempre al tuo corpo un certo tempo per adattarsi a nuovi cibi e nuove abitudini.

2) I PROBIOTICI NON FANNO PER TE? (O ALMENO, NON ANCORA)

Inizia con cibi fermentati semplici come lo yogurt ed il kefir (quello che cerchi, è una fonte di probiotici)

  • quando scegli questi prodotti in un negozio, preferisci le opzioni non zuccherate – spesso la quantità di zucchero aggiunto in questi cibi (specialmente nello yogurt) può essere considerevole, se pensiamo che un vasetto di yogurt è solo una piccola parte della tua alimentazione giornaliera. Opta per uno yogurt o kefir bianco e, se vuoi, accompagnalo con della frutta fresca
  • scegli un prodotto che contenga soltanto gli ingredienti chiave
  • falli diventare parte della tua quotidianeità (magari in quantità più piccole all’inizio, per capire come reagisce il tuo corpo e per dargli un po’ di tempo per adattarsi alla novità)
  • accompagnali con frutta fresca, frutta secca, o semi per colazione o per una merenda semplice e ricca di nutrienti
  • sia lo yogurt che il kefir sono disponibili anche in versioni preparate con ingredienti di origine vegetale
  • perchè non considerare, ad un certo punto, di iniziare a prepararli in casa?

3) UNA RICETTA MOLTO SEMPLICE PER INZIARE AD INTRODURRE IL KEFIR NELLA TUA ALIMENTAZIONE…

DSC_0814

FRULLATO CON KEFIR, FRUTTI DI BOSCO, ED UN MIX DI SEMI

(x 2 frullati)

  • 1 pera piccola⠀
  • 1 banana⠀
  • 1 manciata di lamponi/mirtilli⠀
  • 150 ml di kefir⠀
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato⠀
  • 1 cucchiaio di semi di canapa aperti⠀
  • 2 cucchiai di semi di chia macinati⠀
  • acqua (in base alla consistenza che preferisci)⠀
  • sopra: yogurt di cocco e fave di cacao crudo (opzionale)

Frulla tutti gli ingredienti ed aggiusta la quantità di acqua in base alle tue preferenze. Di solito, invece di aggiungere semplicemente il kefir ed i semi di chia nel frullatore, preparo un pudding con questi due ingredienti per ottenere un risultato più cremoso (aggiungo il pudding al resto degli ingredienti, poi frullo) – questo mi permette anche di lasciare che i semi di chia rilascino il loro caratteristico “gel” in presenza della parte liquida.



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, ed allo stesso tempo iniziare ad avere abitudini più sane che facciano parte della tua vita d’ora in avanti? Sei pronta per un cambiamento, ma hai bisogno di un po’ d’aiuto per iniziare? Clicca sul bottone qui sotto per fare il primo passo:

SONO PRONTA!