Pancakes alla Zucca

(read in English)

Ogni anno aspetto pazientemente il ritorno delle zucche per aggiungerle all’impasto dei pancakes. Anche se in casa spesso usiamo cose come banane, rape o spinaci nei pancakes, non c’è niente che si possa paragonare al mischiare zucca, spezie e farina integrale.. è un’insieme di ingredienti che ha sempre un non so che di speciale!

Ci tengo a fare un appunto sulla ricetta, visto che quest’impasto tende ad essere un po’ più difficile da gestire rispetto ad altri. Ho provato varie combinazioni per questi pancakes (e ne proverò tante altre in futuro, visto che adoro improvvisare) ed anche questa ricetta ho dovuto prepararla un paio di volte prima di poter essere sicura delle quantità. Se aggiungi troppa zucca e/o troppo liquido, tendono a rimanere troppo molli e non si cuociono bene. Consiglio di utilizzare della zucca cotta al forno (per il contenuto d’acqua) e controllare l’impasto passo dopo passo – in realtà, questo è un passaggio che trovo molto istruttivo ed utile perchè ti aiuta ad essere più consapevole di ciò che stai facendo e di come prepari i tuoi piatti!

Io ho deciso di servirli con sciroppo di datteri e delle mele tagliate a tocchetti (saltate in padella per 1 minuto con un pochino di ghee e della cannella). Chiara x

Pancakes alla Zucca

Ingredienti

  • 100 g di zucca cotta (meglio se cotta al forno)
  • 80 g di farina integrale (grano o farro – usa la farina di riso integrale per una versione senza glutine se necessario)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di semi di lino macinati
  • circa 70 ml di acqua o bevanda vegetale (quelle alla nocciola, mandorla, o anacardi sono ottime in questa ricetta)
  • 1 cucchiaino di ghee o burro (ammorbidito a temperatura ambiente)
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • un pizzico di pepe di Giamaica (puoi usare la noce moscata in alternativa)
  • un pizzico di sale

In una ciotola, mischia le spezie, l’uovo, il ghee, i semi di lino, e la zucca (prepara una purea di zucca frullandola con la minima quantità di acqua o bevanda vegetale necessaria). Inizia ad aggiungere la farina ed altro liquido se necessario (a questo punto avrai usato già una parte del liquido per frullare la zucca, quindi ne avrai solo una piccola part avanzata per l’impasto). Mischia bene con una frusta finchè non otterrai un impasto omogeneo e senza grumi. Avendo la zucca nell’impasto, è importante controllare la consistenza passo dopo passo. Scalda una padella, meglio se anti-aderente, su fuoco medio con 1/3 di cucchiaino di ghee. Usa circa 3 cucchiai di impasto per ogni pancake e cuocili da entrambi i lati finchè non si riescono a girare bene con una spatola. Continua a mischiare l’impasto anche mentre cuoci i pancakes (con queste quantità dovresti riuscire a prepararne circa 6).


Vorresti essere più motivata nel costruire un sistema di supporto per il tuo benessere fatto di semplici scelte quotidiane? Fai il primo passo usando il bottone qui sotto:

SCHEDULE A FREE CONSULTATION

Galette alle Mele

(read in English)

Uso questa galette alle mele che ho preparato di recente per parlare di alimentazione e consapevolezza.

Iniziare ad essere più CONSAPEVOLI dell’intero processo legato a “nutrirsi” vuole dire lavorare sul rapporto con il tuo corpo e con il cibo che scegli di portare in tavola, ma vuole anche dire mettere veramente in pratica l’idea di passare dal semplice “mangiare” a vedere il cibo come vero e proprio “nutrimento” per il corpo e la mente, un supporto per il tuo benessere, ed un aiuto per affrontare al meglio le tue giornate.

Impara come sia possibile ascoltare il tuo corpo e riporre fiducia nei segnali che ti invia ogni giorno, senza ignorarlo anche nei momenti più difficili e dandogli quello di cui ha bisogno. Inizia a metterti al primo posto ed a prenderti cura di te!

Dico tutto ciò come commento ad una galette che, sebbene sia ricca di nutrienti ed anche ottima di sapore (la ricetta sarà sul blog a breve) non rientrerebbe per nulla nei classici canoni di “sano” o “clean”.

Inizia a fare un passo avanti rispetto ad i classici standard di “sano” e “non sano”, ed inizia a prestare attenzione ad ingredienti, combinazioni alimentari, qualità dei prodotti, necessità del tuo corpo, etc.

DSC_1451

VEDIAMO INSIEME QUALCHE DETTAGLIO SULLA GALETTE

  • quasi tutti gli ingredienti sono biologici
  • la base è fatta con farina integrale
  • c’è una piccola parte di sciroppo di datteri, ma per il resto ho valorizzato il sapore dolce delle mele mischiandole alle spezie per cercare di non aggiungere zucchero (è importante cercare di essere più creativi!)
  • considerando le dimensioni della galette, c’è una buona quantità di mele
  • c’è anche un po’ di tahini nella base
  • mi è piaciuto molto poter preparare qualcosa di speciale con queste mele Irlandesi biologiche comprate al mercato (è importante anche stabilire una connessione con i vari ingredienti!)
  • l’ho condivisa con il mio ragazzo (il cibo non è solo energia per il tuo corpo!)
  • nel gelato fatto in casa che ho utilizzato per servirla c’è anche dello yogurt, ma è ottima anche servita con dello yogurt semplice (ecco i probiotici!)
  • era esattamente quello che volevo quando l’ho preparata ed è stata anche un’ottima maniera di utilizzare queste mele (apprezza appieno il cibo che scegli!)

ORA E’ IL TUO TURNO:
cosa puoi fare oggi per lavorare un po’ sull’approccio che hai verso l’alimentazione e le scelte quotidiane?

Chiara x

DSC_0981

DSC_1155

DSC_1169

DSC_1433

GALETTE ALLE MELE

Ingredienti

Per la base:

  • 130 g farina integrale (grano o farro)
  • 35 g burro
  • 1.5 tbsp tahini
  • 2 tsp sciroppo di datteri
  • circa 60 ml latte o bevanda alle nocciole
  • 1 tsp cannella in polvere

Per il ripieno:

  • 3 mele (circa 390 g – preferibilmente mele per cucinare)
  • 1 tsp cannella in polvere
  • 1 tsp semi di finocchio (spezzettati in un mortaio)
  • un pochino di succo di limone
  • 1/2 tsp burro (opzionale)
  • circa 1 tsp farina di cocco (opzionale)

In una ciotola, mischia il burro ammorbidito (a temperatura ambiente) con la tahini, lo sciroppo di datteri (1 tsp), e la cannella. Aggiungi la farina e combina il tutto finchè non ottieni una consistenza simile a delle grosse briciole – in seguito aggiungi la parte liquida in piccole porzioni (farine diverse possono necessitare di un pochino di liquido in più o in meno). Nella parte iniziale mischia gli ingredienti con un cucchiaio, poi alla fine lavora l’impasto con le mani – dovrebbe essere pronto in alcuni minuti. Se non prepari la galette subito, metti la base a riposare in frigo in una ciotola coperta.

Taglia le mele a fette, poi mischiale bene con le spezie ed un pochino di succo di limone. Stendi l’impasto (diventerà di forma circolare, circa 20 cm di diametro) e cospargilo con la farina di cocco per evitare che la base diventi troppo bagnata in cottura. Disponi con cura il ripieno della galette, poi crea un bordo piegando sopra le mele la parte di base che avrai lasciato vuota (con le dita bagnate premi delicatamente la parte più interna del bordo sulle mele affinchè conservi la forma in cottura).

Cuoci la galette in forno pre-riscaldato a 180°C finchè non diventa dorata (circa 20-25 minuti – cerco di non cuocere troppo le mele, quindi alla fine sono ancora leggermente croccanti). Quando sarà quasi pronto, rimuovi il dolce dal forno: spennella il bordo con un mix di sciroppo di datteri (1 tsp) e latte o bevanda vegetale (2 tsp) – aggiungi anche 1/2 tsp di burro spezzettato sulle mele. Metti nuovamente in forno per un paio di minuti.

Servi la galette tiepida o a temperatura ambiente ed aggiungi sopra un cucchiaio di gelato o yogurt.



Remember: puoi scegliere di avere uno stile di vita più sano, riempire i tuoi piatti con cose buone e che ti piacciono, essere più consapevole delle tue scelte, fidarti del tuo corpo, e scegliere quello che è meglio per te ogni giorno! Clicca sul bottone qui sotto per fare il primo passo:

PIANIFICA UNA CONSULENZA GRATUITA

Panzanella (insalata con pane e pomodori)

(read in English)

Mi piacciono tantissimo le ricette in cui puoi utilizzare cose come il pane raffermo, o le banane troppo mature, o quello che resta quando fai le bevande vegetali in casa – non è soltanto un bellissimo modo per essere più creativi in cucina, ma è anche ovviamente una maniera per ridurre gli sprechi. La ricetta che troverete qui sotto è un esempio perfetto: un’insalata di pane raffermo e pomodori tipica della Toscana… semplice ma ricca di sapore! Io ormai l’ho preparata talmente tante volte ed ho sperimentato così tante varianti che sarebbe impossibile ricordarle tutte – ma per questo post ho deciso di soffermarmi su una versione un po’ più classica. Condividi una foto con me su Instagram se decidi di provarla, sono sempre curiosa di vedere le vostre creazioni in cucina! Chiara x

DSC_0290-2

DSC_0720

DSC_0658

DSC_0555

DSC_0838

Panzanella (insalata con pane e pomodori)

Ingredienti
(2-3 porzioni)

  • 150 g pane di pasta madre raffermo*
  • 500 g pomodori maturi
  • 1 manciata di basilico fresco
  • 1 1/2 tbsp aceto di mele (o di vino)
  • 2 tsp timo secco
  • 1/2 tsp pepe nero macinato
  • circa 2 tbsp olio extra vergine d’oliva
  • un pizzico di sale

Taglia grossolanamente il pane raffermo (non importa la dimensione esatta dei pezzi, perchè in seguito comunque si sbriciolerà) ed in una ciotola abbastanza capiente mischialo con acqua, aceto, metà del quantitativo indicato di olio, sale, pepe, e timo. Combina il tutto mischiando con le mani e creando dei pezzetti di pane più piccoli, poi aggiungi i pomodori tagliati a pezzetti ed aspetta almeno 10 minuti prima di servire (in questo modo darai un po’ di tempo al pane per inzupparsi con il sugo dei pomodori). Aggiungi il basilico ed un filo d’olio giusto prima di mettere in tavola la Panzanella

Un’ottima variante: aggiungi una mozzarella di bufala (circa 125 g)

*non deve essere per forza di pasta madre, ma è l’opzione che risulta più buona. Ti consiglio anche di scegliere un pane integrale.



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, creando anche una serie di abitudini che possano diventare parte della tua vita d’ora in avanti? Non sai esattamente da dove iniziare? Clicca sul link qui sotto per fare il primo passo:

Prenota la tua chiamata gratuita

Pesto con Kale e Basilico

(read in English)

Estate significa abbondanza di basilico fresco… quale modo migliore di utilizzarlo se non preparando un po’ di pesto? Per quanto mi piaccia quello tradizionale con formaggio e pinoli, mi annoio anche facilmente e mi piace dunque sperimentare un po’ in cucina con nuove ricette! Questa, ad esempio, è incentrata su basilico, kale (o cavolo riccio), e semi di zucca: il sapore è ovviamente un po’ diverso da quello del pesto classico, ma è comunque un mix dal gusto ricco e che si sposa benissimo con una fetta di pane o con un piatto di pasta.

Parliamo un pochino della kale! Siete tra quelli che vanno matti per la kale o no? Durante gli ultimi anni, la kale è stata uno dei cibi “healthy” più di tendenza, ma onestamente, se non vi piace, non c’è ragione per forzarsi a mangiarla! Ci sono tanti altri tipi di verdura che potete includere nelle vostre giornate e sono comunque ricchi di nutrienti. Da me la kale è uno dei punti fissi della spesa della settimana e la usiamo principalmente nelle insalate, ma anche per preparare delle chips al forno e, ovviamente, per il pesto! Una piccola curiosità: sapete che qui in Irlanda in realtà la kale è sempre stata coltivata, ma era passata un po’ in disuso ed è ritornata in auge negli ultimi anni?

La kale fa parte della famiglia dei cavoli, è ricca di vitamine come la C, A, K, B6, ma anche minerali come magnesio, ferro, potassio, calcio. Insieme alla vitamina C ed al beta-carotene, ha anche altri composti che svolgono il ruolo di antiossidanti, come i flavonoidi ed i polifenoli (gli antiossidanti sono composti molto importanti che ci aiutano rivestendo un ruolo protettivo dagli effetti dello stress ossidativo e dei radicali liberi – quindi, ad esempio, possono aiutarci con fattori come l’infiammazione o l’invecchiamento). La kale contiene anche alcuni composti che possono essere d’aiuto per abbassare il livello di colesterolo. Una verdura ricca di sorprese, giusto?

Alcune ricerche interessanti:
Antioxidants and kale
Binding of bile acids by kale (for cholesterol)
Kale and postprandial glucose level

DSC_1173

DSC_1142.jpg

DSC_1124

PESTO CON KALE E BASILICO

Ingredienti

  • 100 g semi di zucca
  • circa 40 g di basilico, gambi inclusi
  • circa 150 g di kale
  • succo di 1 limone
  • circa 100-120 ml di olio extra vergine d’oliva
  • 1 cucchiaio e mezzo di capperi (opzionale – un’alternativa buonissima ispirata da un post di Green Kitchen Stories)

Fai tostare i semi di zucca in forno preriscaldato a 150°C per alcuni minuti, giusto finchè non inizieranno a diventare dorati. Lasciali raffreddare, poi aggiungili nel frullatore insieme al succo di limone, ed una parte del basilico: risulta pratico aggiungere il basilico e la kale in piccole parti, frullando man mano – ogni tanto ferma il frullatore e togli il mix dalle pareti del frullatore, per poi continuare a prepare il pesto. Quando questi ingredienti saranno tritati grossolanamente, inzia ad aggiungere l’olio, sempre in piccole parti. Puoi adattare secondo le tue preferenze sia la quantità di olio che quella di limone. Conserva il pesto in frigorifero in un vasetto chiuso per alcuni giorni con un sottilissimo strato d’olio sopra (giusto la minima quantità necessaria per tenere il pesto coperto con l’olio).



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, creando anche una serie di abitudini che possano diventare parte della tua vita d’ora in avanti? Non sai esattamente da dove iniziare? Clicca sul link qui sotto per fare il primo passo:

INIZIAMO!

Come inziare a prenderti cura del tuo tratto gastrointestinale al meglio

Molti studi sottolineano l’importanza di mantenere un tratto gastrointestinale sano, perchè esso costituisce un vero e proprio supporto per la nostra salute e per il nostro benessere da un punto di vista generale. Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • fai diventare parte della tua quotidianeità uno stile di vita sano ricco di fibre, frutta e verdura, insieme a tutta quella varietà di cibi che ti permette di includere nell’alimentazione i nutrienti di cui hai bisogno
  • includi fonti di probiotici/prebiotici, spezie, ed erbe aromatiche
  • fai attività fisica e trova un modo per gestire lo stress che fa per te

DSC_1064-2

Altre informazioni che ti potrebbero essere utili:

1) PARLIAMO UN PO’ DI FIBRE

Cerca di trovare un equilibrio nella tua alimentazione tra fibre solubili ed insolubili. Questi due tipi di fibre agiscono in modi diversi una volta che entrano nell’organismo, ed abbiamo bisogno di entrambe.

Quando si parla di solubile/insolubile, si intende solubilità in ACQUA.

FIBRE SOLUBILI: necessitano di acqua per formare una specie di gel nel tratto digerente che aiuta a mantenerlo pulito. Le troviamo ad esempio nell’avena, nella frutta secca, nei semi, nei fagioli, nelle lenticchie, nei ceci, nell’orzo, in molti tipi di verdura, ed in alcuni tipi di frutta come le mele, le pere, e le banane. Questo gel aiuta anche a rallentare la digestione => di conseguenza, il senso di sazietà dopo aver consumato questi cibi, sarà maggiore.

FIBRE INSOLUBILI: aiutano a far muovere il tutto attraverso il tratto digerente. Le troviamo ad esempio in molti tipi di frutta e verdura, nei cereali integrali, nei semi, e nella frutta secca.

INZIA ad aumentare il tuo consumo di fibre da oggi per mantere in salute il tuo tratto gastrointestinale… ne vedrai presto gli effetti positivi!

Ricorda che è importante modificare la propria alimentazione PASSO DOPO PASSO – concedi sempre al tuo corpo un certo tempo per adattarsi a nuovi cibi e nuove abitudini.

2) I PROBIOTICI NON FANNO PER TE? (O ALMENO, NON ANCORA)

Inizia con cibi fermentati semplici come lo yogurt ed il kefir (quello che cerchi, è una fonte di probiotici)

  • quando scegli questi prodotti in un negozio, preferisci le opzioni non zuccherate – spesso la quantità di zucchero aggiunto in questi cibi (specialmente nello yogurt) può essere considerevole, se pensiamo che un vasetto di yogurt è solo una piccola parte della tua alimentazione giornaliera. Opta per uno yogurt o kefir bianco e, se vuoi, accompagnalo con della frutta fresca
  • scegli un prodotto che contenga soltanto gli ingredienti chiave
  • falli diventare parte della tua quotidianeità (magari in quantità più piccole all’inizio, per capire come reagisce il tuo corpo e per dargli un po’ di tempo per adattarsi alla novità)
  • accompagnali con frutta fresca, frutta secca, o semi per colazione o per una merenda semplice e ricca di nutrienti
  • sia lo yogurt che il kefir sono disponibili anche in versioni preparate con ingredienti di origine vegetale
  • perchè non considerare, ad un certo punto, di iniziare a prepararli in casa?

3) UNA RICETTA MOLTO SEMPLICE PER INZIARE AD INTRODURRE IL KEFIR NELLA TUA ALIMENTAZIONE…

DSC_0814

FRULLATO CON KEFIR, FRUTTI DI BOSCO, ED UN MIX DI SEMI

(x 2 frullati)

  • 1 pera piccola⠀
  • 1 banana⠀
  • 1 manciata di lamponi/mirtilli⠀
  • 150 ml di kefir⠀
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato⠀
  • 1 cucchiaio di semi di canapa aperti⠀
  • 2 cucchiai di semi di chia macinati⠀
  • acqua (in base alla consistenza che preferisci)⠀
  • sopra: yogurt di cocco e fave di cacao crudo (opzionale)

Frulla tutti gli ingredienti ed aggiusta la quantità di acqua in base alle tue preferenze. Di solito, invece di aggiungere semplicemente il kefir ed i semi di chia nel frullatore, preparo un pudding con questi due ingredienti per ottenere un risultato più cremoso (aggiungo il pudding al resto degli ingredienti, poi frullo) – questo mi permette anche di lasciare che i semi di chia rilascino il loro caratteristico “gel” in presenza della parte liquida.



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, ed allo stesso tempo iniziare ad avere abitudini più sane che facciano parte della tua vita d’ora in avanti? Sei pronta per un cambiamento, ma hai bisogno di un po’ d’aiuto per iniziare? Clicca sul bottone qui sotto per fare il primo passo:

SONO PRONTA!