Zuppa di fagioli rossi e carote

(read in English)

Questa zuppa di fagioli rossi e carote è stata preparata in realtà più per una questione legata alla fotografia, piuttosto che con l’idea di condividere la ricetta, ma ho ricevuto tante domande su questa bontà, che ho deciso di scrivere anche questa preparazione sul blog. Ma parliamo per un minuto del perchè fosse un soggetto interessante in termini fotografici…

Per lavorare sulle tue abilità, per mettere in pratica dei cambiamenti nel tuo stile di vita, per migliorare nel tuo lavoro, per lavorare su di te… punta a fare dei passi avanti, non ad un ideale di perfezione.

Una delle cose che ho deciso di mettere sulla mia lista di cose da fare durante gli ultimi mesi: prendermi più tempo per esplorare la parte di “food photography” del mio lavoro. La maggior parte delle foto che condivido a supporto dei miei posts sui social sono fatte rapidamente a colazione o pranzo e, in tutta onestà, avere la capacità di ottenere ottimi risultati in tempi brevi e senza un set-up ideale, mi è stato molto utile in varie occasioni di lavoro. MA mi piace studiare un’mmagine con il giusto tempo ed essere anche in grado di rallentare un po’ e connettermi al meglio con ciò che sto facendo. Dunque, nella mia lista di cose da fare per il prossimo futuro, vedo sicuramente tanto tempo passato dietro la macchina fotografica, un workshop di fotografia che vorrei organizzare a Dublino, e tanti lavori interessanti legati alla fotografia ed al cibo. E tu? Hai una abilità o un qualche cambiamento su cui vorresti lavorare un po’ di più? 

Zuppa di fagioli rossi e carote

Ingredienti (per 2 persone)

  • circa 200 g di fagioli rossi cotti
  • 3 carote di dimensioni medie
  • 2 scalogni
  • 5-6 pomodori secchi
  • circa 300 ml di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio (spezzettati in un mortaio)
  • 1 cucchiaino di semi di senape nera (spezzettati in un mortaio)
  • 1/3 di cucchiaino di paprika piccante
  • 2 foglie d’alloro
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  • olio d’oliva extra vergine
  • sopra: 4 cucchiai di yogurt di cocco (o qualsiasi altro tipo di yogurt bianco, in base ai tuoi gusti), 4-5 ravanelli, 1 manciata di coriandolo fresco, olio extra vergine d’oliva

Scalda un pochino d’olio d’oliva in una pentola su fuoco medio. Aggiungi lo scalogno tagliato finemente e lascialo rosolare finchè non diventa dorato. Aggiungi le carote tagliate a pezzetti e mischia bene per circa 30 secondi, poi aggiungi lentamente alcuni cucchiai di acqua calda, seguiti dalla passata di pomodoro, i pomodori secchi tagliati a pezzettini (non c’è bisogno di re-idratarli prima di aggiungerli al resto, visto che avranno poi il tempo di ammorbidirsi durante la cottura), le foglie d’alloro, e le spezie. Aggiungi un altro pochino d’acqua se necessaria, in modo da coprire tutti gli ingredienti (aggiungi l’acqua in piccole quantità e passo passo, dato che i tempi di cottura non sono molto lunghi e quello che vorrai alla fine è un risultato piuttosto cremoso). Cuoci a fuoco basso per circa 10 minuti, poi aggiungi i fagioli e continua la cottura per altri 5-10 minuti (varia i tempi i base a quanto vuoi che siano croccanti le carote o a quanto vorresti che fosse cremosa la zuppa). Quando sarà pronta, assaggiala ed aggiungi un pizzico di sale e pepe nero, scarta le foglie d’alloro, ed utilizza i ravanelli tagliati a fettine, il coriandolo, lo yogurt, e l’olio d’oliva per decorare il piatto. Servi così com’è o accompagnata da una fetta di pane tostato.



Vorresti sapere qualcosa di più riguardo il mio lavoro e come potrei esserti d’aiuto? Clicca QUI per tutti i dettagli

Red kidney bean and carrot stew

(read in Italian)

This stew with red kidney beans and carrots has been created more for a food photography purpose than with the idea of sharing a recipe but I’ve got so many questions about it, that I’ve decided to write everything down and share this delicious preparation on the blog. But let’s take a minute to chat about the reason why this was an interesting subject to work on my photography…

To work on your skills, to change your lifestyle, to get better in your job, to work on yourself… STRIVE FOR PROGRESS, NOT PERFECTION.

One of the things I’ve decided to put on my to-do list during the last few months: taking more time to explore the food photography part of my job. Most of the photos I share as support of my posts on social media are quick snaps taken at breakfast or lunchtime and, let’s be honest, having the skills to get great results in a short time and without an ideal set-up has been useful in several working occasions. BUT I love taking my time to work on a photo and literally be able to SLOW DOWN and build up a connection with what I’m doing. So, on my to-do list for the near future, I definitely have more time spent behind the camera, a photography workshop I want to arrange in Dublin, and plenty of interesting food photography jobs. Do you have any skills or change you want to work on?

Red kidney bean and carrots stew

Ingredients (serves 2)

  • approx. 200 g cooked red kidney beans
  • 3 medium-sized carrots
  • 2 shallots
  • 5-6 sun-dried tomatoes
  • approx. 300 ml tomato passata
  • 1 tsp ground cumin
  • 1 tsp fennel seeds (crushed in a mortar)
  • 1 tsp black mustard seeds (crushed in a mortar)
  • 1/3 tsp hot paprika
  • 2 bay leaves
  • a pinch of salt
  • a pinch of black pepper
  • extra virgin olive oil
  • on top: 4 tbsp for of plain coconut yogurt (or regular yogurt, according to your preferences), 4-5 radishes, 1 handful of fresh coriander, extra virgin olive oil

Warm up a little bit of olive oil in a pot over medium heat. Add the finely chopped shallots and stir until they turn golden. Add the carrots (chopped in small pieces) and mix well for approx. 30 seconds, then slowly add a few tbsp of warm water, followed by the tomato passata, the finely chopped sun-dried tomatoes (no need to re-hydrate them in advance, since they will cook with your stew), the bay leaves, and the spices. Add a bit of extra water if needed to keep all the ingredients covered (add small amounts of water step by step, since the preparation doesn’t take too long and you want a creamy result). Cook on low heat for approx. 10 minutes, then add the beans and cook for 5-10 minutes (according to how crunchy you want your carrots and how creamy you’d like the stew). Once it will be ready, adjust the amount of salt and black pepper to taste, remove the bay leaves, and use the finely sliced radishes, yogurt, coriander, and olive oil as toppings. Serve as itself or with a slice of toasted bread.

Save this graphic on Pinterest!


Would you like to know more about my job and how I can help you? Click HERE to find all the details