Tomato risotto

(read in Italian)

A few days ago, my boyfriend asked for tomato risotto for lunch saying “tomato risotto is my comfort food right now – comfort food is something that simply makes you feel good every time you eat it”. Couldn’t agree more! We both love tomato risotto and when I make it, I don’t think if it’s balanced enough or get worried because I don’t have all the macros in a good amount on my plate. I know it’s a simple preparation that makes us feel good, it brings joy to the table, has tomatoes with all their beneficial properties (hello lycopene, our beloved antioxidant!), has fibre and nutrients.

And if right now you feel the need to cook this risotto or if you have never tried it before, here there’s the recipe! For this version, I’ve used only tomato passata but you can get creative with the ingredients: for example, I love to use a mix of passata and sun-dried tomatoes (finely chopped – no need to re-hydrate the tomatoes in advance, simply add them to the rice while it’s still cooking).

Tomato risotto

Ingredients (serves 2)

  • 160 g short-grain brown rice
  • 250-300 ml tomato passata
  • 1 shallot (optional)
  • 1-2 bay leaves
  • 1 tsp sweet paprika (or smoked, if you prefer to add a different flavor)
  • extra virgin olive oil
  • a pinch of black pepper
  • a pinch of salt
  • shredded cheese to add on top (optional – but if you want to use it, I suggest choosing an aged cheese with a strong flavor, and if you are not sure about what to buy, ask your local cheesemonger!)

Warm up a little bit of olive oil in a pot over a medium heat. Add the finely chopped shallots and stir until they turn golden. Add the rice and mix well for approx. 30 seconds to toast the rice. Then add the bay leaves and the amount of warm water necessary to keep everything covered. Mix well and cook over medium heat for 30-40 minutes (depending on the rice that you’re using, check the package). Add water in small portions to cook the rice, there should not be water left when the risotto is ready (but you should have a creamy tomato sauce). Half-way through the cooking time, add all the tomato passata and spices. Serve with shredded cheese on top and a drizzle of olive oil.



Would you like to start being passionate about building a support system for your well-being through simple daily choices? Click on the button below to take the first step:

SCHEDULE A FREE CONSULTATION

Risotto al pomodoro

(read in English)

Qualche giorno fa, il mio ragazzo mi ha chiesto di preparare il risotto al pomodoro per pranzo dicendo “il risotto al pomodoro è il mio comfort food al momento – un comfort food è qualcosa che ti fa semplicemente stare bene ogni volta che lo mangi”. Non potrei essere più d’accordo! Questo risotto piace molto ad entrambi e quando lo preparo non penso se sia abbastanza bilanciato e non inizio a preoccuparmi perchè i macronutrienti non sono presenti in giuste quantità sul mio piatto. So che è una preparazione semplice che ci fa stare bene, che porta gioia in tavola, che ha i pomodori con tutte le loro ottime proprietà (come l’amatissimo antiossidante licopene), che ha fibre e nutrienti.

Vuoi prepararlo anche tu? Non hai ancora mai provato il risotto al pomodoro? Problema risolto, qui trovi la ricetta! In questa versione ho utilizzato soltanto la passata di pomodoro, ma puoi variare gli ingredienti come preferisci: ad esempio, a me piace molto utilizzare anche un misto di passata e pomodori secchi tagliati finemente (non c’è bisogno di re-idratarli prima dell’utilizzo, aggiungili semplicemente al riso in fase di cottura).

Risotto al pomodoro

Ingredienti (per 2 persone)

  • 160 g di riso integrale a grano corto
  • 250-300 ml di passata di pomodoro
  • 1 scalogno (opzionale)
  • 1-2 foglie d’alloro
  • 1 cucchiaino di paprika dolce (o affumicata, se preferisci dare un tocco diverso)
  • olio d’oliva extra vergine
  • un pizzico di pepe nero
  • un pizzico di sale
  • formaggio grattugiato da aggiungere sopra (opzionale – ma se decidi di usarlo, ti consiglio di utilizzare un formaggio stagionato con un sapore abbastanza forte, e se non sai quale scegliere, chiedi un suggerimento nel tuo negozio di formaggi di fiducia)

Scalda un pochino d’olio d’oliva in una pentola su fuoco medio. Aggiungi lo scalogno tagliato finemente e lascialo rosolare finchè non diventa dorato. Aggiungi il riso e mischia per circa 30 secondi per tostarlo. A questo punto, aggiungi le foglie d’alloro ed una quantità di acqua calda sufficiente per coprire tutto il riso. Mischia e cuoci su fuoco meido per circa 30-40 minuti (il tempo di cottura dipende dal tipo di riso utilizzato, controlla quanto indicato sulla confezione). Per cuocere il risotto, aggiungi altra acqua in piccole porzioni, in modo da non averne in eccesso alla fine (quello che avrai sarà semplicemente una crema di pomodoro). Circa a metà cottura, aggiungi tutta la passata di pomodoro e le spezie. Servi con il formaggio grattugiato sopra e un filo d’olio d’oliva.



Vorresti essere più motivata nel costruire un sistema di supporto per il tuo benessere fatto di semplici scelte quotidiane? Fai il primo passo usando il bottone qui sotto:

SCHEDULE A FREE CONSULTATION

Panzanella (bread and tomato salad)

(read in Italian)

I really love those recipes in which you can use stuff like stale bread, or overripe bananas, or the leftovers from making your own nut drink – it’s not just a brilliant way to get more creative while cooking but, obviously, it’s also good to reduce the waste. The recipe that you will find below is a perfect example: a traditional Tuscan salad with stale bread and ripe tomatoes… simple and full of flavor! I’ve made it endless times and tried so many variations that I can’t even remember all of them – but for this blog post, I’ve decided to stick with a more classic version. I’ve also decided to suggest you a simple variation with some buffalo mozzarella. Share with me a snap on Instagram if you decide to give it a go, I’d love to see your creations! Chiara x

DSC_0290-2.jpg

DSC_0720

DSC_0658

DSC_0555

DSC_0838

Panzanella (bread and tomato salad)

Ingredients
(serves 2-3)

  • 150 g stale sourdough bread*
  • 500 g ripe tomatoes
  • 1 handful of fresh basil
  • 1 1/2 tbsp apple cider vinegar (or wine vinegar)
  • 2 tsp dried thyme
  • 1/2 tsp ground black pepper
  • approx. 2 tbsp extra virgin olive oil
  • a pinch of salt

Chop the stale bread into small chunks (even if you can’t make them too small, it will be fine anyway because it will break into crumbs later on) and in a large bowl mix it with water, vinegar, half of the oil, salt, pepper, and thyme. Mix well with your hands and start to create smaller crumbs, then add the chopped tomatoes and wait at least 10 minutes before serving (in this way the bread will soak better the tomatoes’ juice). Just before serving, add plenty of fresh basil and a little bit of olive oil.

A lovely variation: add 1 buffalo mozzarella (approx. 125 g)

*it doesn’t have to be sourdough, but it’s the option that tastes better. I would also suggest you to choose a whole grain bread.



Would you like to start having a healthier diet and lifestyle, but also start building lifelong healthy habits? Are you ready for a change but need some help to get started? Click on the button below to take the first step:

Book your free call

Panzanella (insalata con pane e pomodori)

(read in English)

Mi piacciono tantissimo le ricette in cui puoi utilizzare cose come il pane raffermo, o le banane troppo mature, o quello che resta quando fai le bevande vegetali in casa – non è soltanto un bellissimo modo per essere più creativi in cucina, ma è anche ovviamente una maniera per ridurre gli sprechi. La ricetta che troverete qui sotto è un esempio perfetto: un’insalata di pane raffermo e pomodori tipica della Toscana… semplice ma ricca di sapore! Io ormai l’ho preparata talmente tante volte ed ho sperimentato così tante varianti che sarebbe impossibile ricordarle tutte – ma per questo post ho deciso di soffermarmi su una versione un po’ più classica. Condividi una foto con me su Instagram se decidi di provarla, sono sempre curiosa di vedere le vostre creazioni in cucina! Chiara x

DSC_0290-2

DSC_0720

DSC_0658

DSC_0555

DSC_0838

Panzanella (insalata con pane e pomodori)

Ingredienti
(2-3 porzioni)

  • 150 g pane di pasta madre raffermo*
  • 500 g pomodori maturi
  • 1 manciata di basilico fresco
  • 1 1/2 tbsp aceto di mele (o di vino)
  • 2 tsp timo secco
  • 1/2 tsp pepe nero macinato
  • circa 2 tbsp olio extra vergine d’oliva
  • un pizzico di sale

Taglia grossolanamente il pane raffermo (non importa la dimensione esatta dei pezzi, perchè in seguito comunque si sbriciolerà) ed in una ciotola abbastanza capiente mischialo con acqua, aceto, metà del quantitativo indicato di olio, sale, pepe, e timo. Combina il tutto mischiando con le mani e creando dei pezzetti di pane più piccoli, poi aggiungi i pomodori tagliati a pezzetti ed aspetta almeno 10 minuti prima di servire (in questo modo darai un po’ di tempo al pane per inzupparsi con il sugo dei pomodori). Aggiungi il basilico ed un filo d’olio giusto prima di mettere in tavola la Panzanella

Un’ottima variante: aggiungi una mozzarella di bufala (circa 125 g)

*non deve essere per forza di pasta madre, ma è l’opzione che risulta più buona. Ti consiglio anche di scegliere un pane integrale.



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, creando anche una serie di abitudini che possano diventare parte della tua vita d’ora in avanti? Non sai esattamente da dove iniziare? Clicca sul link qui sotto per fare il primo passo:

Prenota la tua chiamata gratuita

Insalata di Orzo con Zucchine e Blue Cheese

(read in English)

Prepari qualcosa con l’orzo ogni tanto? Lo sai che l’orzo ha un buon contenuto di beta-glucani? Esatto, lo stesso tipo di fibre che trovi nell’avena! I beta-glucani sono dei polimeri del glucosio (polisaccaridi) presenti nella parete cellulare di cereali e altri cibi (ad esempio lieviti, alghe ed alcuni funghi come reishi e shiitake – sono anche presenti in altri cibi in piccole quantità). L’effetto positivo sul colesterlo che hanno cereali come l’avena e l’orzo è stato associato con il loro contenuto di fibre solubili. La struttura dei beta-glucani è diversa in base alla fonte da cui provengono (per esempio sono fibre solubili nei cereali ed insolubili nei lieviti… il potere della chimica!). Prenderti cura di te attraverso le tue scelte riguardanti sia il cibo che il tuo stile di vita può essere SEMPLICE E PIACEVOLE… è tutta questione di mettersi un po’ in discussione e dare una possibilità a piccoli cambiamenti quotidiani!

Di seguito troverai la ricetta per un’insalata fredda con orzo, zucchine e blue cheese -io ho usato un formaggio che in poco è diventato uno dei preferiti di casa, si chiama Young Buck ed è un buonissimo blue cheese fatto con latte crudo in Irlanda del Nord. Se vivi da queste parti ti consiglio di provarlo, ma puoi anche provare varie alternative su questo stile finchè non trovi il tuo preferito! Per chi non conosce il blue cheese: è un formaggio in cui la pasta è caratterizzata da venature bluastre, con un gusto ricco e pungente – può sembrare simile al Gorgonzola in apparenza, ma sia il sapore che la consistenza sono diverse.

Chiara x

DSC_1476

20170704_140527

DSC_1395 (2)

DSC_1492

DSC_1504

Insalata di Orzo con Zucchine e Blue Cheese

Ingredienti (per 2 persone)

  • 120 g di orzo
  • circa 340 g di zucchine
  • circa 40 g di blue cheese
  • 1 piccola manciata di germogli di alfa alfa
  • 1 cucchiaino di timo secco
  • il succo di 1 limone
  • 1/2 cucchiaino di semi di finocchio (sminuzzati in un mortaio)
  • olio d’oliva extra vergine
  • 1 piccola manciata di foglie di menta fresca
  • un pizzico di pepe nero

Cuoci l’orzo seguendo le istruzioni sulla confezione. Quando sarà pronto, sciacqualo con acqua fredda e scolalo bene. Mentre prepari l’orzo, puoi tagliare le zucchine in fettine sottili e saltarle in padella con un pochino d’olio d’oliva per circa 1-2 minuti – puoi anche decidere di dividere le zucchine in due parti, poi cuocerne una metà e lasciare l’altra cruda (per un risultato ottimale, ne lascerei un po’ crude soltanto se sono zucchine di piccole dimensioni, fresche ed ancora croccanti). Quando le zucchine si saranno raffreddate, mettile in una ciotola con le spezie, il timo secco, il succo di limone, l’orzo, il formaggio e l’olio. Mischia bene tutti gli ingredienti e lascia riposare l’insalata in frigo per circa 10 minuti. Aggiungi i germogli prima di servire e metti un po’ di foglie di menta sui piatti.



Vorresti iniziare ad avere uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, creando anche una serie di abitudini che possano diventare parte della tua vita d’ora in avanti? Non sai esattamente da dove iniziare? Clicca sul link qui sotto per fare il primo passo:

INIZIAMO!

Barley Salad with Courgettes and Blue Cheese

(read in Italian)

Do you sometimes cook with barley? Do you know that barley has a good content of beta-glucan? Yes, the same fibre that you can find in oats! Beta-glucan is a glucose polymer (polysaccharides) found in the cell walls of cereals and other food (for example yeasts, seaweeds, and some mushrooms like shiitake or reishi – it’s also found in other foods in smaller amounts).

The positive effect of grains like barley and oats on cholesterol has been associated with their content of soluble fibre. The beta-glucan structure is different based on the food source (so they are for example soluble fibre in cereals and insoluble in yeasts.. the power of chemistry!). Taking good care of yourself through your food and lifestyle choices CAN BE EASY AND ENJOYABLE.. You just need to give it a go!

Below you’ll find the recipe for a salad with barley, courgettes, and blue cheese – I have used a cheese that has easily become a favorite in my house: Young Buck, a delicious raw milk blue cheese made in Northern Ireland. You can check it out if you’ve never tried it or do a little bit of research until you find your own favorite!

Chiara x

DSC_1476

20170704_140527

DSC_1395 (2)

DSC_1492

DSC_1504

Barley Salad with Courgettes and Blue Cheese

Ingredients (serves 2)

  • 120 g barley
  • approx. 340 g courgettes
  • approx. 40 g blue cheese
  • 1 small handful of alfalfa sprouts (or your favorite sprouts)
  • 1 tsp dried thyme
  • juice of 1 lemon
  • 1/2 tsp fennel seeds (crushed in a mortar)
  • extra virgin olive oil
  • 1 small handful of fresh mint leaves
  • a pinch of black pepper

Cook the barley according to the instructions on the package. When it will be ready, simply rinse it with cold water and drain well. While you wait for the barley to cook, you can prepare the other ingredients: cut into small slices the courgettes and cook them in a pan with a little bit of olive oil for 1-2 minutes – you can also decide to divide the courgettes into two parts, then cook some of them and leave the remaining veggies raw (to get the best results, I’ll do this only with small, fresh and crunchy courgettes). Once the courgettes will be cold, place them in a large bowl with spices, dried thyme, lemon juice, barley, cheese, and extra virgin olive oil. Mix well all the ingredients and set them aside in the fridge for approx. 10 minutes. Add the sprouts just before serving and top your bowls with some mint leaves.



Would you like to start having a healthier diet and lifestyle, but also start building lifelong healthy habits? Are you ready for a change but need some help to get started? Click on the button below to take the first step:

I’M READY!